Cybercrime vs Ethical Hacking

Inviato da Rebus il Ven, 06/10/2017 - 08:41

Sabato 14 ottobre 2017 a Pescara, a partire dalle 15.00 e fino alle ore 18.00, presso l’Auditorium del Conservatorio Luisa D’Annunzio, si è tenuto il convegno “Cybercrime vs Ethical Hacking – criminalità informatica e resistenza digitale”, organizzato dall’associazione Mensa Italia.

La conferenza ha avuto lo scopo di analizzare l'attualità dei fenomeni criminali in rete, indagandone forme e dinamiche e illustrandone gli aspetti tecnici; di riflettere sugli strumenti giuridici nazionali e internazionali disponibili a contrasto; di evidenziare i punti vulnerabili da rafforzare e le strategie per la prevenzione.

Durante il convegno, sono intervenuti alcuni tra i più autorevoli esponenti ed esperti provenienti da diversi ambiti della cybersecurity, in grado di fornire al pubblico una visione multidisciplinare del fenomeno: Corrado Giustozzi (socio Mensa, Agenzia per l’Italia Digitale, ENISA); Davide Gabrini (socio Mensa, Laboratorio di Informatica Forense dell’Università di Pavia, DEFTA); Gianluca Pomante (Avvocato Cassazionista); Kieran Ramsey (Addetto Legale/Capo dell'ufficio dell'FBI - Ambasciata USA a Roma); Alessandro Clementi (Polizia Postale e delle Comunicazioni); Francesco Perna (Metro Olografix, CSO Quantum Leap srl).

La conferenza ha ottenuto il patrocinio della Città di Pescara e della Regione Abruzzo ed è stata accreditata tra gli eventi della campagna dell'Unione Europea ECSM 2017. L'Ordine degli Avvocati di Pescara ha riconosciuto 2 crediti formativi in diritto penale ai fini della formazione continua.

Programma della conferenza:

ore 15.00

  • Apertura lavori:
    • Benvenuto del Presidente del Mensa Italia Elsa DI FONZO
    • Saluti istituzionali dell'Ass. del Comune di Pescara Simona DI CARLO

ore 15:10

  • Malware, botnet e undergound economy

Chi scrive i virus informatici e perché dovremmo preoccuparcene

Da quando sono nati i primi virus per computer, le motivazioni e gli scopi di chi li scrive sono profondamente cambiati: i malware odierni sono sofisticati strumenti progettati per scopi criminali e di spionaggio. La mentalità imprenditoriale della criminalità organizzata ha saputo costruire occasioni di profitto e nuovi modelli di business, noi siamo in grado di resistere?

Davide GABRINI (Socio Mensa, Laboratorio di Informatica Forense dell’Università di Pavia)

 

ore 15:30

  • L'architettura per la protezione dello spazio cibernetico nazionale

Prevenzione, monitoraggio e risposta alle minacce informatiche per la difesa del Paese

Il crescente livello della minaccia cibernetica preoccupa non solo i governi, ma oramai anche l'opinione pubblica, che si domanda sempre più spesso chi è chiamato a proteggere le istituzioni e le infrastrutture del proprio Paese e come venga attuata questa protezione. L'Italia si è dotata da tempo di una formale strategia per la protezione dello spazio cibernetico nazionale, nonché di una articolata struttura operativa per la prevenzione e la risposta che costantemente monitorizza la minaccia, analizza gli incidenti ed interviene in caso di crisi.

L'intervento illustrerà la struttura, l'organizzazione e le modalità operative dell'architettura nazionale predisposta alla protezione dello spazio cibernetico del Paese.

Corrado GIUSTOZZI (Socio Mensa, Agenzia per l’Italia Digitale, ENISA)

 

ore 16:00

  • Shrinking the world to counter cyber threats

How do we classify "bad actors" in countering cyber threats? How are they operating? How can we "shrink the world" to counter these threats?

L’intervento, prevalentemente in lingua inglese, fornirà un punto di osservazione privilegiato sulle minacce cibernetiche di livello internazionale, affrontando i problemi relativi al loro riconoscimento, alla loro classificazione e comprensione, soffermandosi sulla necessità di collaborazione internazionale per un’efficace opera di contrasto.

Kieran RAMSEY (Adetto Legale/Capo dell'ufficio dell'FBI - Ambasciata USA a Roma)

 

ore 16:30

  • Hacker e imprese

Come il cybercrime colpisce le aziende italiane e come difenderle, anche con l’aiuto degli hacker

Il cybercrime colpisce le aziende italiane, soprattutto mediante ransomware e operazioni di tipo Business Email Compromise, ma senza dimenticare approcci più tradizionali. Anche in questo contesto, gli hacker giocano un ruolo importante sia negli attacchi che nella difesa degli asset aziendali.

Alessandro CLEMENTI (Ispettore Polizia Postale e delle Comunicazioni)

 

ore 17:00

  • Blade Runner 2017: sul filo del rasoio tra hacking lecito e illecito

Accesso abusivo, ethical hacking e prospettive di riforma

L'attuale articolo 615 ter del Codice Penale presenta ormai diverse criticità nella concreta applicazione, per la difficoltà di individuare i sistemi informatici oggetto di tutela, in una società sempre più interconnessa e ormai orientata all'IoT, e per la necessità di accordare tutela ai dati e alle informazioni e di rendere rilevante le finalità dell'aggressione, che oggi equipara, ad esempio, i sistemi utilizzati a quelli in disuso, e l'hacking etico a quello malevolo.

Gianluca POMANTE (Avvocato Cassazionista; esperto di informatica, data protection e comunicazione)

 

ore 17:30

  • Hacker: Ultima Frontiera

Esplorazione delle sottoculture che compongono la scena hacker

Per comprendere la genesi dei fenomeni legati al mondo della rete e dell'internet, nel corso dell'intervento sarà illustrato il percorso che ha portato la scena hacker a mutare i propri valori spostando il focus dall'importanza della condivisione all'importanza della ricondivisione, facendo il punto su Cyber Crime, Hacktivism e Security Business.

Francesco PERNA (Metro Olografix, CSO Quantum Leap s.r.l.)

 

ore 18:00

  • Chiusura lavori